Brass band, Orchestra, Theatre

MAURO OTTOLINI

BIOGRAPHY:

OTTOVOLANTE: tiny orchestra that plays Italian music from the ‘40s and ‘50s.
SOUSAPHONIX conceptual ensamble containing music, theatre, poetry, comic strips and cartoon
Mauro Ottolini is one of the most important jazz musicians in Italy. He’s an incredibly creative artist that has collaborated with many musicians like Enrico Rava, Franco D'Andrea, Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, Vinicio Capossela,Frank Lacy, Kenny Wheeler, Dave Douglas, Trilok Gurtu, Jan Garbarek, Carla Bley, Steve Swallow, Tony Scott, Han Bennink, Maria Schneider, Gary Valente, Steve Turre, Sean Bergin.
He even collaborates with some black music artist like Grace Jones, Gino Vannelli, Emy Stewart, Joe Bowie (Defunkt).
But Mauro is mainly a leader in projects that put together many arts: music, history of jazz, cartoon, literature. He made an original project on Bix Biederbecke, released 16 recordings, wrote music for the movie on Buster Keaton “Seven Chances”.
He has been nominated as best musician, best trombonist, best arranger many times in Italy and his ensemble “Sousaphonix” is regarded as one of the best ensembles in Italy.

Social:

BIOGRAFIA:

SOUSAPHONIX Ensamble concettuale che unisce musica, teatro, poesia, fumetto e cartoon.
Mauro Ottolini è uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano. Lasciata l'orchestra dell'Arena di Verona per inseguire il suo vero amore, il jazz, si è velocemente imposto come leader fantasioso e sorprendente. Alla sua ascesa hanno contribuito la fiducia e la stima che altri grandi musicisti dimostrano per lui, come Enrico Rava, Franco D'Andrea, Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, e il grandissimo cantautore Vinicio Capossela.
Ha suonato e inciso con Frank Lacy, Kenny Wheeler, Dave Douglas, Trilok Gurtu, Jan Garbarek, Carla Bley, Steve Swallow, Tony Scott, Han Bennink, Maria Schneider, Gary Valente, Steve Turre, Sean Bergin e molti altri.
Collabora anche con alcuni grandi nomi della black music come Grace Jones, Gino Vannelli, Emy Stewart, Joe Bowie (Defunkt).
Ma Ottolini è soprattutto ideatore e leader di molti progetti musicali che si sviluppano in veri e propri lavori concettuali sconfinando in forme d'arte che si intrecciano con la sua musica come accade in "Bix Factor" (Parco della Musica di Roma 2012 Egea) realizzato con il suo ensamble Sousaphonix, che contiene il romanzo breve "Bix Factor" scritto in collaborazione con Vanessa Tagliabue Yorke. Ottolini ha all'attivo 16 dischi a suo nome più centocinquanta collaborazioni discografiche come sideman. E' l'ideatore di tre cartoni animati: Working Man Blues (vincitore di numerosi premi), Jarry e Chubanga. Ha collaborato come compositire alla realizzazione del cortometraggio "The Break" a cura del critico musicale Flavio Massarutto con la regia dello straordinario Alberto Fasulo e ha realizzato le musiche del film "Seven Chances" di Buster Keaton per il Torino Jazz Festival.

Mauro Ottolini è stato più volte votato dalle riviste specializzate come miglior trombonista e miglior arrangiatore italiano. Nel 2012 è stato votato dal referendum TOP JAZZ Migliore Musicista Italiano mentre il gruppo Sousaphonix è considerato dalla critica una delle migliori realtà musicali italiane.